Stefano Landi, Augellin 

testo:

Augellin
Che'l tuo amor
Segui ogn'hor
Dal faggio al pin;
E spiegando i bei concenti
Vai temprando
Col tuo canto i miei lamenti.

Il mio Sol troppo fier,
Troppo altier,
Del mio gran duol
Clori amata, Clori bella,
M'odia ingrata
A' miei prieghi empia e rubella.

Non sia pi¨
Cruda no, morir˛
S'ella Ŕ qual f¨;
Taci, taci, che giÓ pia
Porge i baci,
Al mio labro l'alba mia.

Segui augel
NÚ sdegnar
Di formar
Canto novel;
Fuor del seno amorosetto
Mostra Ó pieno
La tua gioia, il mio diletto.